Bitcoin in picchiata verso quota 9 mila dollari

di Stefano Caiazzo01/12/2017 02:00




Dopo aver superato la soglia degli 11.000 dollari, nella giornata di ieri il bitcoin è sceso sotto i 10.000, rischiando di retrocedere fin sotto i 9.000. Va sottolineato, tuttavia, che dal 2011 la criptovaluta ha perso più del 50% del proprio valore per ben otto volte. Il recentissimo ribasso del 20% circa, quindi, non è né il primo né il più marcato dalla sua creazione nel 2009. Da notare, inoltre, che dal primo gennaio 2017 il suo valore è cresciuto di più del 90%, dai 997 dollari iniziali. Sul bitcoin oggi sono intervenuti rappresentanti e membri di autorità bancarie e finanziarie italiane ed europee. Nel corso del convegno «La trasformazione digitale nell’ecosistema dei pagamenti al dettaglio», in particolare, Yves Mersch, membro dell’Executive board della Bce, ha affermato che «dato il carattere speculativo del contesto di mercato delle valute virtuali e di altre tipologie di attività finanziarie virtuali, va tenuto presente che, essendo appunto per definizione virtuali, queste non rappresentano un credito nei confronti di un’emittente e non si qualificano formalmente come valuta». Allo stesso convegno, il governatore di Bankitalia Ignazio Visco ha sostenuto che la tecnologia blockchain, database sugli scambi in bitcoin registrati dal 2009 a oggi, sia utilizzata «talvolta in modo perverso». Sulla criptovaluta si è espresso anche il presidente della Consob Giuseppe Vegas, dicendo che il fenomeno bitcoin «preoccupa tutti perché può diventare uno schema Ponzi o una catena di Sant’Antonio» ma, per ora, «non si può vietare e non è possibile obbligare a fare prospetti» perché «non si garantirebbe comunque il risparmiatore italiano». Anche il presidente di Intesa Sanpaolo Gian Maria Gros-Pietro, a margine dell’Italy corporate governance conference, ha parlato della rischiosità del bitcoin, aggiungendo, però, che blockchain è una tecnologia con «aspetti molto interessanti» e che Intesa Sanpaolo la «sta sperimentando insieme ad altre banche e operatori». (riproduzione riservata)



Società quotate AIM - Alternative Investment Market italia