Energica, portafoglio ordini +83% rispetto allo stesso periodo 2020 (67% dell’intero fatturato 2020)

I principali mercati serviti sono USA e Germania, le crescite più elevate in Taiwan, UK, Italia e Francia, il che attesta il consolidamento della presenza di Energica a livello mondiale e conferma l’interesse per il brand e le prestazioni delle moto Energica.

di Mf Aim Italia31/05/2021 16:00



Energica, portafoglio ordini +83% rispetto allo stesso periodo 2020 (67% dell’intero fatturato 2020)

 

Energica Motor Company, società leader a livello internazionale nel settore delle moto elettriche ad elevate prestazioni, già fornitore unico per il quadriennio 2019-2022 del campionato FIM Enel MotoE World Cup, rende noto il valore del portafoglio ordini che, alla data odierna, si attesta a oltre Euro 4,1 milioni, in crescita di circa l’83%, a cambi costanti, rispetto allo stesso periodo del 2020 e pari a circa il 67% dell’intero fatturato 2020, confermando il trend di crescita registrato da inizio anno.

Prosegue dunque l’interesse del mercato per il settore della mobilità elettrica e in particolare per le moto della casa modenese. I principali mercati serviti sono USA e Germania, le crescite più elevate in Taiwan, UK, Italia e Francia, il che attesta il consolidamento della presenza di Energica a livello mondiale e conferma l’interesse per il brand e le prestazioni delle moto Energica.

Come noto, il 2021 sta evidenziando tuttavia delle difficoltà in termini di rallentamenti e disponibilità nella supply chain e nei trasporti interessando le aziende a livello globale e causando anche per Energica slittamenti delle consegne e del fatturato.

Livia Cevolini, CEO di Energica Motor Company: “Siamo molto soddisfatti dei risultati dai diversi paesi del mondo e che confermano il potenziale del settore delle due ruote elettriche e in particolare delle nostre moto. Gli ordinativi continuano a crescere, abbiamo già raggiunto un valore pari ai 2/3 dell’intero fatturato 2020. Nel corso del nuovo anno si stanno osservando delle difficoltà nei trasporti e nella supply chain che peraltro interessano non pochi settori industriali anche a livello globale. Questo sta determinando dei rallentamenti anche per la nostra azienda ma stiamo aumentando ulteriormente i nostri sforzi per ridurre al minimo i relativi impatti sullo slittamento delle consegne e del fatturato.”



Società quotate AIM - Alternative Investment Market italia