Equita, molto positive le nuove proposte su Pir

Equita ricorda inoltre che l'emendamento prevede anche la sostituzione del vincolo del 3,5% all'investimento su AIM e del 3,5% su Venture Capital con una quota del 5% di investimenti da dedicare alle societa' non incluse negli indici Ftse Mib e Ftse Mid

di Mf Aim Italia25/11/2019 12:20




I Pir tornano sotto i riflettori del mercato in scia alle indiscrezioni di stampa sull'emendamento al Dl fiscale, che spinge anche su Casse e fondi pensione, e ai dati sui deflussi nel mese di ottobre. L'andamento della raccolta da inizio anno, segnalano gli esperti di Equita, mostra come le modifiche apportate allo strumento con la Legge di Bilancio 2019 hanno portato ad un forte calo di interesse verso lo strumento dei Pir rispetto ai due anni precedenti.

Equita ricorda inoltre che l'emendamento prevede anche la sostituzione del vincolo del 3,5% all'investimento su AIM e del 3,5% su Venture Capital con una quota del 5% di investimenti da dedicare alle societa' non incluse negli indici Ftse Mib e Ftse Mid. "Crediamo che la proposta, se confermata, sarebbe molto positiva per il rilancio dei prodotti Pir. Il limite del 5% (ex Ftse Mib e Ftse Mid) avrebbe il vantaggio di generare maggior flussi e migliorare la liquidita' soprattutto con riferimento alle piccole imprese, cosi' come l`eliminazione del vincolo di un solo Pir per i fondi pensione e casse di previdenza potrebbe portare ad un aumento degli investimenti in Pmi anche da parte di questi investitori", si legge in una nota di Equita.



Società quotate AIM - Alternative Investment Market italia