Expert System sugli scudi grazie al successo della piattaforma di AI, Cogito

Nel primo semestre il fatturato è cresciuto del 50% e si è consolidata l'alleanza con Blue Prism, leader mondiale nei programmi per la robotica. Il titolo sale del 7% ma è lontano dai massimi storici. Secondo il management l'ebitda dovrebbe quadruplicare, quest'anno

di Pier Paolo Albricci



Expert System sugli scudi grazie al successo della piattaforma di AI, Cogito
Stefano Spaggiari, ceo di Expert System

Ancora notizie positive per Expert System, attiva nel campo dell'intelligenza artificiale con la piattaforma Cogito. Nel primo semestre di quest'anno il fatturato è cresciuto di oltre il 50% raggiungendo 12,9 milioni di euro.

La settimana scorsa la società aveva annunciato il rafforzamento della partnership  con la multinazionale Blue Prism, quotata sul mercato AIM del London Stock Exchange, leader nello studio dei processi di automazione legati alla robotica.

Il titolo è oggi tra i migliori del listino, con una crescita del 6,7% a 1,2 euro, lontano, tuttavia, da 1,8, euro del debutto, in febbraio 2014, e dai massimi storici intorno a 2,3 euro, toccati nel gennaio 2015. ma l'attività è stata intensa: oltre 460 mila pezzi scambiati.

«Il risultato conferma che gli sforzi compiuti in termini di investimenti, espansione internazionale e strategie di innovazione orientate a partner e clienti hanno consentito di consolidare il nostro vantaggio competitivo e affermare nel mondo l’unicità della piattaforma Cogito®. Il mercato dell’Artificial Intelligence sempre di più si distingue per le straordinarie potenzialità di sviluppo,» ha commentato Stefano Spaggiari, ceo di Expert System insieme a Marco Varone, presidente e Cto.

Con un’esperienza di oltre 20 anni nell’ambito delle tecnologie di Artificial Intelligence, centinaia di progetti all’attivo in diversi settori di mercato e una presenza globale con sedi in Italia, USA, UK, Germania, Francia, Spagna e Canada, Expert System è il più grande Gruppo europeo e fra i pochissimi leader mondiali ad essere contemporaneamente fra gli 8 top vendor nell’Artificial Intelligence per la Text Analytics, secondo The Forrester Wave™, il più accreditato centro di ricerca e analisi sul settore, e tra i top 13 per l’Insight Search di Gartner.

Anche Blue Pism, con cui Expert System collabora attivamente da un anno, sta ottenendo risultati record. Nel primo semestre 2018 ha registrato una crescita del fatturato pari al 145% a 22,9 milioni di sterline, quasi l'intero fatturato 2017, grazie a 559 accordi commerciali nell’ambito software e all’acquisizione di 223 nuovi clienti.

La sua base clienti è salita a 700 società, distribuite fra 42 settori industriali e 52 paesi, fra cui: il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d’America, eBay, Sony, Dow, Coca Cola, a cui si aggiungono collaborazioni con Microsoft e Google nel cloud.

Dopo le prime sperimentazioni basate sull'integrazione della tecnologia Cogito nella piattaforma digitale  di Blue Prism, "la forza lavoro digitale" di maggior successo al mondo, e la grande partecipazione ai due principali eventi di Blue Prism dedicati alla Robotic Process Automation (RPA), Forrester ha evidenziato le enormi potenzialita' di mercato legate all'automazione intelligente dei processi, di cui Expert System potrebbero beneficiare quanto Blue Prism.

Secondo Forrester a guidare la straordinaria crescita del mercato dell'RPA sarà proprio la text analytics, la specialità di Expert Suystem, una delle tecnologie di intelligenza artificiale più evolute proprio per la capacita' di analizzare i testi automaticamente e con la massima precisione. Grazie all'intelligenza artificiale, l'RPA ha assunto un ruolo sempre piu' centrale nelle strategie di innovazione e trasformazione digitale in tutti i settori di business.

La capacita' dell'RPA di svecchiare e rendere piu' efficienti i workflow aziendali si è infatti rapidamente evoluta verso una sempre maggior efficienza e qualità in tutti gli ambiti piu' strategici, dove gioca un ruolo fondamentale la gestione intelligente di dati e informazioni non strutturate attraverso la comprensione corretta del significato dei testi.

Nel luglio scorso Expert System aveva ricevuto da Gartner, un'altra importante società di analisi di mercato, il più
prestigioso riconoscimento a livello mondiale dedicato alle soluzioni per la ricerca e l’analisi delle informazioni aziendali: il Gartner Magic Quadrant for Insight Engines. Sono solo 13 le aziende al mondo ad ottenere questo posizionamento fra i top vendor.

Per Expert System è stato un riconoscimento che premia le funzionalità uniche della tecnologia di intelligenza artificiale Cogito®, il grado di soddisfazione espresso dai clienti, gli ottimi risultati in termini di accuratezza nei diversi casi d’uso
aziendali (spesso parte di processi strategici più ampi, come la gestione delle richieste di rimborso nel mercato assicurativo), i servizi professionali all’avanguardia e l’impegno nell’innovazione attraverso l' attenzione per le attività di ricerca e sviluppo.

«La vita di analisti e knowledge worker impegnati a trasformare i dati aziendali in conoscenza facilmente fruibile è una sfida incessante, sottoposta da un lato alla pressione esercitata dalla crescita inarrestabile delle informazioni e dall’altro alla necessità di migliorare velocità e qualità del lavoro”, aveva dichiarato Marco Varone, Presidente e CTO di Expert System, alla notizia del riconoscimento.

Nel 2017 il gruppo Expert System ha registrato un fatturato di 25,6 milioni, in crescita del 15,4% su base annua. Il valore della produzione è stato pari a 32,8 milioni con un incremento dell’11%. L’ebitda è stato di 1 milione di euro, contro i -2,2 milioni dell'anno precedente. L’ebitda adjusted, rettificato per i costi non ricorrenti, è pari a Euro 1,7 milioni. L’Ebit è risultato negativo per 6,5 milioni (8,5 milioni nel 2016) con una perdita finale di 8,3 milioni sullo stesso livello del 2016. 

Secondole stime del management l'ebitda dovrebbe quadruplicare entro la fine di quest'anno, a una cifra compresa tra 4 e 5 milioni di euro, e addirittura arrivare a 8 milioni nel 2019 con ricavi che dovrebbero salire l'anno prossimo a 33/34 milioni di euro, non sufficienti comunque a riportare il conto economico in nero. La perdita stimata quest'anno si aggira ancora intorno a 4 milioni e dovrebbe ridursi a 3 milioni l'anno prossimo.



Società quotate AIM - Alternative Investment Market italia