Modelleria Brambilla compra un suo fornitore e diversifica

La società ha acquisito il 51% di Modelleria Ara che produce per le fonderie iniziando così un percorso di diversificazione dal suo core business che resta l'automotive. Il titolo ne sta risentendo positivamente

di Giulio De Bosio29/06/2017 09:52



Modelleria Brambilla compra un suo fornitore e diversifica
Gabriele Bonfiglioli, ceo di Modelleria Brambilla

Ha aperto stabile a 3,598 euro il titolo di Modelleria Brambilla, specializzata nella componentistica di precisione per il settore automotive, dopo l'annuincio dell’acquisizione della maggioranza di Modelleria Ara (51% del capitale sociale), azienda bolognese attiva nella produzione di modelli e stampi per il settore delle fonderie, uno dei suoi principali fornitori. 

Nel 2016 Ara ha realizzato un fatturato pari a Euro 1,4 milioni, di cui Euro 0,6 milioni nei confronti di Modelleria Brambilla con un ebitda adjusted di 260 mila euro ed una Posizione Finanziaria Netta pari a 220 mila euro.

"L'acquisizione rientra nella strategia di Modelleria Brambilla volta a consolidare la leadership sul mercato nazionale e ampliare l'offerta per la progettazione e la produzione di modelli meccanici e stampi di alta qualità in tutti i tipi di materiali che vengono poi venduti a Fonderie che li utilizzano per ottenere i propri prodotti finiti", ha dichiarato a margine dell'operazione il ceo, Gabriele Bonfiglioli.

 "Questa operazione rappresenta per noi una tappa fondamentale nel nostro percorso di crescita e di diversificazione rispetto al mercato automotive" ha poi concluso.

Il titolo intanto guadagna 3,93% portandosi a quota 3,598 euro con volumi contenuti a poco più di 7 mila azioni scambiate. La market cap della società alla chiusura di ieri ammontava a circa 13,3 milioni di euro, contro ricavi registrati nel 2016 pari a 16,7 milioni di euro e un ebitda margin pari all’11%.

Le azioni della società sono salite di circa il 3% dall’inizio dell’anno e del 14,22% dal debutto sull’AIM, che è avvenuto a dicembre 2014, ad un prezzo di collocamento pari a 3,15 euro.

La chiusura dell’operazione è avvenuta a 400 mila euro, da corrispondere contestualmente al trasferimento delle quote. Le parti hanno inoltre stipulato un’opzione put (con esercizio a luglio 2019) ed un’opzione call (da esercitarsi ad agosto 2019) per il restante 49% per un corrispettivo di 270 mila euro, maggiorato di un earnout da calcolarsi sulla base degli utili di esercizio conseguiti negli anni 2017-2018.

L’accordo prevede inoltre che il cda di Modelleria Ara, fino all’approvazione del bilancio 2019, sia costituito dai soci cedenti e da Gabriele Bonfiglioli, Edoardo Brambilla e dalla figlia Giulia Brambilla, rispettivamente ceo, presidente e amministratrice di Modelleria Brambilla e gli usuali accordi di governance previsti dalla prassi per le decisioni del consiglio di amministrazione e assembleari.

Modelleria ARA, con sede a San Giovanni in Persiceto (BO), nasce nel 1976 come piccola impresa artigianale e svolge la propria attività nel settore dei modelli e degli stampati per fonderie. Col passare del tempo si specializza sempre più nel ramo, prestando attenzione ai progressi dei sistemi produttivi e acquisendo uno staff di tecnici altamente qualificati e costantemente aggiornati sulle nuove tecnologie.

Con l’ausilio di macchine a controllo numerico ad alta produttività e precisione la società è in grado di realizzare modelli in metallo, legno e resina di piccole e medie dimensioni nonché maschere di sbavatura, conchiglie a gravità per leghe leggere. Ha consolidato collaborazioni con aziende leader in diversi settori, quali quelle produttrici di pompe centrifughe, riduttori di velocità, distributori oleodinamici e dei settori automobilistico, motociclistico e dell’agricoltura.



Società quotate AIM - Alternative Investment Market italia