Notorious Pictures ancora in rally, da marzo il titolo è più che raddoppiato

Quest'anno è atteso un fatturato di 25 milioni di euro, con una marginalità intorno al 35%, grazie agli accordi di co-produzione di opere importanti e di distribuzione, in particolare sul canale dtv, direct to video, ossia di film che vengono sfruttati prioritariamente sul canale televisivo, segmento di mercato sempre più strategico

di Pier Paolo Albricci



Notorious Pictures ancora in rally, da marzo il titolo è più che raddoppiato
Guglielmo Marchetti, presidente e ceo di Notorious Pictures

Dopo l'annuncio di un nuovo accordo con il network Sky, continua il rally di Notorious Pictures che questa mattina aggiunge un nuovo 4,1% alle performace degli ultimi mesi, che spinge a 2,5 il valore del titolo che nel marzo scorso aveva toccato un minimo a 1.1 euro. Gli scambi sono poco sopra i 50 mila pezzi.

La società ha debuttato sul listino nel giugno del 2014 con un presso di prima quotazione di 2,99 euro.

La casa di produzione e distribuzione cinematografica, fondata e guidata da Guglielmo Marchetti, aveva comunicato ieri la firma di un accordo con Sky Italia per la concessione in esclusiva dei diritti e la distribuzione televisiva di 22 opere filmiche, in parte titoli della library e in parte Direct to Video (DtV, ossia film che non transitano dalla distribuzione theatrical, ma vengono prioritariamente sfruttati sul canale televisivo).

L’accordo di durata pluriennale variabile per singola opera filmica ha un valore pari a 1,6 milioni di euro. Tra le opere oggetto del contratto rientrano, tra i dtv, S.M.A.R.T. Chase con Orlando Bloom e Kung Fu Yoga con Jackie Chan.

I titoli della library sono Autumn in New York con Richard Gere e Winona Rider e White Oleander con Renée Zellweger e Michelle Pfeiffer.

«L’area di business dei prodotti filmici a prioritario sfruttamento televisivo è sempre più strategica e con un peso nel nostro mix dei ricavi sempre più rilevante. L’accordo con Sky consacra ulteriormente la capacità della società di selezionare e offrire a player di primaria importanza prodotti di ottimo valore artistico e di grande interesse per l’audience televisiva,» ha commentato Marchetti. 

In luglio Marchetti aveva dichiarato che la società sta attraversando un periodo di grande fermento che vede Notorious protagonista come produttore di opere filmiche di crescente importanza.

Lo scorso aprile gli analisti di Intermonte avevano sottolineanto che il mercato in cui opera Notorious Pictures è in forte crescita anche grazie ai sistemi di distribuzione online e stimavamo che quest'anno la società raggiungerà un fatturato di 25 milioni, +35%, con un ebitda di 9 milioni di euro e quindi una marginalità vicina intorno al 35%.

Il fatturato dovrebbe poi crescere ancora fino a 28 milioni nel 2020, con un ebitda di 10 milioni e un utile netto di 4 milioni di euro.

«Il 2018 è partito con risultati molto positivi per Notorious Pictures, nei primi 100 giorni di quest'anno abbiamo realizzato incassi al Box Office per circa 5,7 milioni di euro, +176% rispetto allo stesso periodo del 2017, con oltre 950 mila presenze (+155% rispetto al 2017). Nei  prossimi mesi spiccano titoli con potenziale commerciale molto importante e siamo certi di poter consolidare ulteriormente questa crescita,» aveva annunciato Marchetti, all'inizio di maggio.

Le aspettative di un buon 2018  si basano sul programna di uscite nelle sale nel primo semestre, produzioni internazionali di grande richiamo, “Hostiles”, “Belle & Sebastien 3”, “Quanto basta”,” City of lies”, “Asterix e la pentola magica”. 

 

 

All'inizio di luglio la società ha annunciato altri due importanti contratti. Uno riguarda la produzione esecutiva internazionale del film “Across the river into the trees”, tratto dal famoso roimanzo di Hemingway, con il produttore spagnolo Milburn A.I.E.

Notorious Pictures ha assunto l’incarico per la realizzazione delle riprese del film che si svolgeranno in Italia a Venezia e che inizieranno entro l’estate.

La società di Marchetti è attualmente impegnata nella produzione esecutiva del film "Lamborghini" con la regia del premio Oscar Robert Moresco (Crash), prodotto da Lambofilm LLC, che annovera nel cast attori di rilievo internazionale tra cui Antonio Banderas. Le riprese La pellicola sara' distribuita al pubblico nelle sale nel corso del 2019.

Il valore della commessa è di 10,3 milioni di euro: il corrispettivo per l'attivita' di produzione esecutiva verra' incassato per circa il 70% da Notorious Pictures nel corso di quest'anno, la quota rimanente nel primo trimestre 2019.

Il film racconta la vita e la passione per le auto di Ferruccio Lamborghini che, da semplice contadino, raggiunge il successo prima come costruttore di trattori per poi mettersi in competizione con Enzo Ferrari fino a creare quello che nessuno riteneva possibile: un'auto sportiva bella, veloce e moderna tanto da reggere il confronto con il suo storico rivale.

«L'accordo di produzione esecutiva conferma l'impegno della societa' in questa attività, che è attesa in forte crescita nei prossimi anni. Il contratto rappresenta un possibile upside rispetto alle nostre attuali stime a livello di fatturato, al momento incorporiamo 5 mln euro da produzioni esecutive nel 2018. Ricordiamo che questo tipo di attivita' ha generalmente una marginalita' stimabile intorno al 7%», avevano fatto rilevare gli analisti di Intermonte, autori di un report sul titolo che concludeva con un buy.

 



Società quotate AIM - Alternative Investment Market italia