Sciuker Frames sigla nuovi ordini, nel semestre ebitda raddoppiato

La somma supera l'obiettivo di fatturato annuale relativo al business del Superbonus 110%, che ammonta a 68 milioni nel 2022 e a 88 milioni nel 2023. Quanto al backlog, se si considerano i risultati preliminari del primo semestre 2022, quello della società controllata raggiunge 223 milioni

di Gaudenzio Fregonara21/09/2022 00:14



Sciuker Frames sigla nuovi ordini, nel semestre ebitda raddoppiato

Ecospace accelera il percorso di crescita. La controllata di Sciuker Frames, società specializzata nella progettazione e produzione di finestre ecosostenibili, ha firmato 25 nuovi contratti di appalto dal valore lordo complessivo di 27 milioni di euro. Gli accordi conclusi da Ecospace salgono così a 159, mentre l'importo lordo di quelli sottoscritti dal 1° gennaio ha raggiunto la cifra complessiva di 153,1 milioni.

La somma supera l'obiettivo di fatturato annuale relativo al business del Superbonus 110%, che ammonta a 68 milioni nel 2022 e a 88 milioni nel 2023. Quanto al backlog, se si considerano i risultati preliminari del primo semestre 2022, quello della società controllata raggiunge 223 milioni.

«Possiamo guardare con fiducia avanti, oltre gli eventuali scenari di futura incertezza normativa», commenta il presidente e ceo di Sciuker, Frames Marco Cipriano. «Non siamo più solo uno dei pochi general contractor che sta portando avanti i progetti avviati. Siamo tra gli unici che hanno saputo muoversi strategicamente per assicurarsi un percorso di crescita imponente», aggiunge il ceo, che conclude: «Quello che stiamo realizzando diffonde la cultura del green living e riafferma l'importanza della transizione energetica, sia per l'ambiente, sia per la tutela della ricchezza familiare. Vivere in case illegali a livello di efficienza energetica minima, come fa il 60% degli italiani, è puro autolesionismo, perché paghiamo bollette più alte per trovarci in un mondo più inquinato».

Per Sciuker Frames si conferma il trend positivo anche sul fronte del bilancio. I risultati preliminari consolidati, al 30 giugno 2022, hanno mostrato un forte aumento del valore della produzione, salito a 83,2 milioni di euro. La crescita è stata del 131,9% rispetto ai 35,9 milioni del corrispondente periodo del 2021. Un miglioramento si è registrato anche per l'ebitda: +119,9%, dai 9 milioni del giugno 2021 ai 19,8 milioni del primo semestre 2022 (l'ebitda margin è del 23,8%). Quanto al totale dell'indebitamento finanziario, invece, la società ha prodotto un cash positive di circa 2,1 milioni di euro. (riproduzione riservata)



Società quotate Growth Italia