SG Company, ricavi in crescita del 12% per le acquisizioni

Il margine operativo lordo Adj. (EBITDA) è però stato negativo per € 2.085 migliaia e il risultato netto del 2019 mostra una perdita d’esercizio pari a € 3.649 migliaia, di cui € 69 migliaia utile di terzi.

di Mf Aim Italia26/05/2020 09:30



SG Company, ricavi in crescita del 12% per le acquisizioni

SG Company S.p.A. comunica che il Consiglio di Amministrazione presieduto dal Presidente Davide Ferruccio Verdesca si è riunito ieri e ha approvato il progetto di bilancio di esercizio della Società al 31 dicembre 2019 e il bilancio consolidato di gruppo al 31 dicembre 2019. Il Bilancio Consolidato del gruppo SG Company per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019 riporta ricavi lordi pari a € 37.441 migliaia.

Nel 2019, il perimetro di consolidamento economico1 vede l’ingresso delle società del gruppo Cev Holding S.r.l. e della società Brainwaves S.r.l., portando a una crescita dei ricavi lordi pari a circa l’11,8%. Se si considerasse il dato relativo ai ricavi lordi aggregati pro forma2 del 2018, pari a € 45.325 migliaia, si evidenzierebbe una contrazione del 17,4%. Se il 2018 è stato l’anno della quotazione (avvenuta a luglio) e quindi dell’avvio di una nuova fase nella vita del Gruppo, il 2019 è stato l’anno in cui le idee e progetti, ancora embrionali, hanno preso corpo, richiedendo importanti investimenti e trasformazioni che hanno preso le mosse da:

i) strategia di riposizionamento in termini di mercato di riferimento;

ii) rilevanti investimenti commerciali per l’attivazione di nuovi clienti (+65 nominativi) dagli importanti budget prospettici;

iii) investimento in struttura, attraverso il trasferimento in una unica sede iconica e iv) miglioramento dei processi interni. Il 2019 ha visto l’esecuzione del progetto di semplificazione societaria, dapprima attraverso la gestione delle varie minoranze presenti nel Gruppo. Si sono portate le proprie quote di controllo al 100% in CEV Holding S.r.l. (incuse le controllate Lievita S.r.l. e Twico S.r.l.) e nella società Brainwaves S.r.l.; in seguito, si è proceduto con l’ingresso all’interno del perimetro del Gruppo di Double S.r.l., società italiana specializzata nella produzione video; e infine si è conclusa la fusione per incorporazione nella società Sinergie S.r.l. (oggi rinominata SG S.r.l.) delle società Cev Holding S.r.l., Cev S.r.l., Twico S.r.l., Lievita S.r.l. e della Newco Bellanova Design S.r.l.

Il margine operativo lordo Adj. (EBITDA) è stato negativo per € 2.085 migliaia e il risultato netto del 2019 mostra una perdita d’esercizio pari a € 3.649 migliaia, di cui € 69 migliaia utile di terzi. Il diverso mix di servizi offerti ha portato i ricavi netti a crescere più che proporzionalmente rispetto ai ricavi lordi (+21,2% vs.2018), superando così la soglia dei € 30 milioni. Il Gruppo mostra un miglioramento del margine di business, dal 20,8% al 26,0%, principalmente associato alla variazione di mix di prodotto offerto e all’introduzione di una funzione di acquisto (ancora in progress).

In special modo si evidenzia:

i. recupero di marginalità delle attività attinenti al settore MICE, grazie ad una riduzione degli oneri provvigionali, per lo più generati dagli accordi quadro non rinnovati e al nuovo approccio strategico, che pone una maggiore attenzione nello screening dei brief in lavorazione;

ii. ingresso nel mix prodotto dei servizi resi dal ex-gruppo Cev Holding, relativi al canale B2C, che data la maggiore componente creativa genera maggiori margini;

iii. contributo della divisione digital e video che risultano avere un margine di business nativo più elevato, avendo una componente di lavorazione interna (ore uomo) maggiore;

iv. miglioramento netto del contributo della divisione format, che in molti dei propri eventi ha raggiunto il break even operativo.

Il margine operativo (EBITDA adj.) passa dal 3,3% del 2018 al -5,6%, principalmente per effetto dell’aumento di: i. € 1.565 migliaia dei costi di struttura, di cui per effetto di cambio perimetro dato l’ingresso del gruppo CEV, Brainwaves e Double, con un contributo di € 601 migliaia, i restanti € 964 migliaia sono dovuti a maggiori

i) costi di locazione e gestione del nuovo building (SG Building)

e ii) costi per canoni da noleggio (parte degli investimenti per refitting spazi building sono stati finanziati attraverso lo strumento del noleggio operativo)

e iii) oneri amministrativi tra cui maggiori oneri per servizi bancari;

ii. € 4.400 migliaia, di cui € 3.484 migliaia dovuti a cambio perimetro, i restanti € 916 migliaia dovuti a

i) effetto full year delle risorse “indirette” aggiunte nel 2018, tra cui il Direttore Generale e Direttore Finanziario;

ii) ingresso di nuove risorse a supporto delle funzioni Servizi generali e HR e iii) ingresso di un responsabile area produzione Video. Si evidenzia inoltre che l’avvio delle nuove iniziative industriali in relazione allo sviluppo del prodotto format ha contribuito negativamente in termini di EBITDA Adj. per € 596 migliaia rispetto all’esercizio 2018, investimento a cui si deve aggiungere anche il maggior onere associato allo status di società quotata rispetto allo stesso periodo dell’anno, elemento che contribuisce per maggiori costi su esercizio 2019 per € 70 migliaia (effetto totale € 666 migliaia rispetto al 2018).

L’EBITDA adj. esclude dal perimetro voci di costo che per natura risultano essere straordinarie e non ricorrenti e sono rappresentate nella tabella “dettaglio degli oneri straordinari” riportata nel fascicolo di bilancio. L’EBITDA al lordo di queste variazioni sarebbe stato negativo per € 2.512 migliaia nel 2019 (-6,7% sui ricavi lordi) e pari a € 827 migliaia nel 2018 (2,5% sui ricavi lordi).

La Posizione Finanziaria Netta del Gruppo al 31/12/2019 è positiva (debito) per euro 1.080 migliaia a fronte di una Posizione Finanziaria Netta negativa (cassa) al 31/12/2018 di euro 417 migliaia, con un aumento pari ad euro 1.497 migliaia. Per gli eventi rilevanti in corso d’anno e i fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura del periodo si rimanda al fascicolo di Bilancio, che sarà caricato sul sito internet della Società nella sezione “Bilanci e Relazioni”.

Evoluzione prevedibile della gestione L’anno 2020 nei primi due mesi proiettava una crescita dei volumi confermati3 pari ad oltre il 40% (circa € 28 milioni vs. € 19 milioni del 2019), ripagando l’importante effort commerciale dell’esercizio precedente, sia in termini di posizionamento / percezione presso il cliente che grazie all’attivazione di maggiori budget post ottimi risultati in termini di delivery. A partire dal 9 marzo, ma con primi segnali di rallentamento già dal 26 febbraio, è iniziata in Italia e a livello globale l’emergenza sanitaria Covid-19, che ha causato un blocco delle attività live communication, core business del Gruppo e ad oggi l’incertezza normativa è tale da non consentire una chiara aspettativa sui possibili sviluppi futuri.

La strategia perseguita dal gruppo si è articolata principalmente nei seguenti punti:

1. Garanzia della salute dei propri dipendenti, adottando lo smart working immediatamente e non chiedendo ad alcuno il rientro negli uffici fino ad emergenza finita e adeguamento sanitario del luogo di lavoro;

2. Messa in sicurezza della continuità aziendale: forte riduzione dei costi fissi, sia con rinegoziazione degli impegni, sia con incentivi di tipo governativo (cassa integrazione, moratoria dei mutui, agevolazioni finanziarie);

3. Sviluppo di nuove linee di business nel settore domestico e avvio di una fase di espansione dei propri servizi fuori dai confini nazionali, in linea con il piano industriale approvato nei mesi precedenti;

4. Riorganizzazione interna, sia dei vertici aziendali che delle seconde linee, per studiare un nuovo modello di business che potrà garantire il successo al gruppo appena chiusa la fase straordinaria del Covid-19;

5. Valutazione di integrare le agevolazioni governative, anche di tipo patrimoniale, con altri strumenti finanziari volti al rafforzamento della struttura aziendale in primis, ma anche per opportunità di tipo M&A e commerciali nei prossimi mesi.

Per quanto riguarda poi lo sviluppo commerciale domestico e delle linee di business, il gruppo SG ha saputo reagire dando fondo al proprio know how creativo della divisione +14 e alla già consolidata expertise nel mondo Digital (label Twico). Oggi il Gruppo SG ha già creato 4 nuovi prodotti che sappiano trasformare gli spazi, di cui il lancio di Wind3 è stato il primo prototipo di grande successo.

Con queste iniziative, il Gruppo si propone come avanguardia nell’innovazione. Anche la neo costituita divisione format potrà beneficiare del momento e delle nuove tecnologie introdotte in ambito social media e community, essendo per molti casi gli unici eventi sul panorama italiano che potranno dare risonanza alle varie tematiche trattate, tra tutti il caso di Milano Wine Week (mese di ottobre), data la cancellazione di Vinitaly.

Davide Verdesca, CEO & Chairman del Gruppo, commenta “Il cambiamento che stiamo vivendo sarà profondo, ma in larga parte era un fenomeno già in atto, solo in questo caso iper accelerato al limite dello shock. La tecnologia non deve essere più considerato il fine ultimo, ma piuttosto uno strumento con enormi potenzialità di cui dotarsi con forte senso critico. Attraverso la nascita di partnership con alcuni network internazionali abbiamo dato vita a una piattaforma integrata con un reach geografico europeo su cui andremo ad implementare i prodotti di Gruppo (inclusi quelli della divisione Format) per i nostri clienti”.



Società quotate AIM - Alternative Investment Market italia