Sirio commissariata dal Tribunale di Bologna

il Tribunale di Bologna, ad esito del procedimento promosso dal Collegio Sindacale nei confronti dei componenti del Consiglio di Amministrazione ai sensi dell’art. 2409 c.c., ha disposto la revoca del Consiglio e la nomina di un amministratore giudiziario nella persona del dott. Fausto Maroncelli.

di Emerick de Narda16/04/2021 08:30



Sirio commissariata dal Tribunale di Bologna

Già la sospensione di ieri dalle contrattazioni non prometteva nulla di buono. Alla fine, la doccia fredda è arrivata: il Tribunale di Bologna ha disposto la revoca del cda di Sirio spa e commissariato la società. La scure giudiziaria sul gruppo di Ravenna, quotato sull’Aim e specializzato nella ristorazione in concessione, è arrivata a seguito di un ricorso del collegio sindacale ex art. 2409 c.c. comunicato al mercato il 17 febbraio scorso, dove si prospettavano una serie di irregolarità contabili e gestionali, dubitando persino sull’integrità del capitale sociale.

Alla luce della notizia, prende una piega piuttosto grottesca il comunicato rilasciato solo due giorni fa (il 14 aprile scorso) sul nuovo piano industriale 2021/2025 e che fece, nella medesima seduta, guadagnare al titolo il 15,79%. Al netto di eventuali colpe sulla mala gestio della società da parte degli amministratori che sarà il giudice ad accertare, fatale è stata la crisi pandemica sui conti del gruppo. Durante il cda del 25 marzo erano emerse perdite d’esercizio per il 2020 pari a 14 milioni. Il commissario nominato dal Tribunale dovrà ora gestire al meglio una situazione che rischia di diventare esplosiva avendo in concessione circa 90 punti vendita in Italia e 700 lavoratori. Senza considerare tutti i piccoli azionisti che hanno giudicato promettente il piano industriale e che ora rischiano di trovarsi con un pugno di mosche. 

 

A seguire comunicato societario (rilasciato alle 13.54 del 16 aprile 2021) che conferma l'anticipazione di MF/Milano Finanza 

Sirio S.p.A., azienda italiana leader nella gestione del catering commerciale nel settore ospedaliero, comunica che, con decreto pubblicato in data 14 aprile, il Tribunale di Bologna, ad esito del procedimento promosso dal Collegio Sindacale nei confronti dei componenti del Consiglio di Amministrazione ai sensi dell’art. 2409 c.c., ha disposto la revoca del Consiglio e la nomina di un amministratore giudiziario nella persona del dott. Fausto Maroncelli, dottore commercialista iscritto all’ordine dei commercialisti e degli esperti contabili di Bologna, attribuendogli i seguenti poteri: a) verifica della situazione contabile, economico e finanziaria della società; b) verifica della persistenza della continuità aziendale; c) predisposizione del progetto di bilancio al 31.12.2020 e convocazione della relativa assemblea per la sua approvazione e per ogni consequenziale determinazione, compresa la messa in liquidazione della società o la sua ammissione ad una procedura concorsuale; d) facoltà di designare eventuali ausiliari e collaboratori, anche con possibilità di delega di attività ai medesimi, previa autorizzazione del Tribunale. Sarà cura dell’amministratore giudiziario, ferma la continuità della gestione ordinaria nell’ambito del procedimento ex art. 2409 c.c., procedere alle prime immediate e necessarie verifiche, con particolare attenzione alla tesoreria e ai flussi di cassa, in ottemperanza alle indicazioni rassegnate dal Tribunale.



Società quotate AIM - Alternative Investment Market italia