Sos Travel, rilancio con m&a

Il mercato premia anche i conti 2021 di Trawell, altra società con ceo Rudolph Gentile: ricavi a 20 milioni di euro e ritorno all'utile. Dalla Russia solo modesta alterazione del business

di Pierluigi Mandoi17/05/2022 00:14



Sos Travel, rilancio con m&a

«I viaggi ritorneranno in maniera prepotente, soprattutto il turismo leisure. Forse il segmento business resterà più compresso perché la gente ha imparato a sostituire gli incontri di persona con quelli digitali. Ma il bisogno di vacanza è innato dentro ognuno di noi, e la gente ha tanta voglia di viaggiare di nuovo». Rudolph Gentile è il presidente e ceo di Sos Travel e Trawell, società del settore turismo quotate a Milano sull'Egm, e vuole sfruttare la ripartenza postpandemica come occasione di rilancio per le due aziende.

Trawell (ex Safe Bag), società che offre servizi di protezione e monitoraggio dei bagagli, ha presentato ieri i suoi conti del 2021, che hanno visto ricavi per 20 milioni di euro in crescita del 19% anno su anno e un ritorno al segno più quanto a ebitda (2,3 milioni) e utile netto (700mila euro). Il bilancio è stato accolto con favore dal mercato: Trawell ha chiuso la giornata in aumento del 14,61% trascinando con sé anche il titolo Sos Travel (+10,7%). Gli investitori sono rimasti soddisfatti anche dalle dichiarazioni del management di Trawell relative al conflitto russo-ucraino: la società, allo scoppio della guerra, era tra quelle con la percentuale maggiore di ricavi in Russia (25%). Oggi, presentando i conti, dice che «gli elementi d'incertezza fino a ora hanno comportato solo una modesta alterazione del business. Il mercato prevalente della controllata russa è costituito dal traffico domestico».

La ripartenza di Sos Travel, attiva nei servizi di assistenza per i passeggeri aeroportuali, passa invece dall'espansione per linee esterne, con l'acquisizione di Digital Destination Company, società che fa da intermediario tra fornitori di servizi turistici e che nei primi otto mesi dalla fondazione ha registrato un fatturato di 10 milioni di euro. «Con quest'azienda avevamo la stessa visione sulla creazione di un'app che potesse aggregare una serie di servizi per il viaggiatore», spiega Gentile. Con la fusione e il rinnovo della propria app, Sos Travel offrirà ai turisti un'assistenza completa dalla prenotazione alla fine del viaggio.

«Alla luce del merging e delle prospettive, che saranno fissate nel nostro piano industriale in autunno, credo che Sos Travel offra una grossa opportunità di inveseimento», conclude Gentile, che non esclude altre acquisizioni esterne: «La fusione con Ddc è il primo passo di una strategia a lungo termine». (riproduzione riservata)



Società quotate Growth Italia